Proverbi sul lavoro - Moments

moments
Vai ai contenuti
Grazie della visita ^-^
grey line
Il proverbio viene definito spesso come la saggezza dei vecchi ed è senz’altro una saggezza che merita di essere tramandata ai giovani. A chi non è capitato di citarne qualcuno a conclusione di un discorso tanto per sottolineare quello che si è appena detto?
Molti proverbi sono andati persi nel tempo e qui voglio continuare a tenerli in vita.
~ MODI di DIRE ~


◆   Chi si vergogna di lavorare, abbia vergogna di mangiare.


◆   Chi ben lavora, ben raccoglie.


◆   A cattivo lavoratore ogni zappa dà dolore.


◆   Chi lavora caccia i cattivi pensieri.


◆   Il lavoro nobilita l'uomo.


◆   Ogni mestiere vuole la sua destrezza.


◆   Chi sa adoperare squadro e piombo, può camminare in tutto il mondo.


◆   Pescatore e suonatore di violino, a fine d'anno non han più un quattrino.


◆   Cacciatori, pescatori, giocatori e musicanti non arricchiscono mai.


◆   Vale più un colpo del maestro che cento del manovale.


◆   Cacciatore senza cane, è come un uomo senza pane.


◆   Meglio saperne uno bene che trenta male.


◆   Buon falegname fa pochi trucioli.


◆   Il cuoco non muor di fame.


◆   Ogniuno patisce mel suo mestiere.


◆   Chi mura a secco, mura spesso.


◆   Se il lavoro fosse un cane, di cani non ce ne sarebbero più.


◆   Chi non travaglia, muor nella paglia.


◆   Il riposo e la salute si acquistano con il lavoro.


◆   Pan di sudore ha gran sapore.


◆   Tutti devono lavorare: o con le mani o con la testa.


◆   Lavora il campo se vuoi mietere.


◆   Chi non ha voglia di lavorare perde l'ago ed il ditale.


◆   Chi è lungo a mangiare, lo è anche a lavorare.


◆   Affaticati per sapere e lavora per avere.


◆   A lavoratore trascurato, i sorci mangiano il seminato.


◆   Alla cuoca il fornello, al pittore il pennello.


◆   Campar senza fatica è una voglia antica.


◆   II lavoro della notte si scopre il giorno dopo.


◆   Chi ha roba fa roba, chi lavora fa la gobba.


◆   Cattivo operaio non trova mai i buoni arnesi.


◆   Chi non fabbrica e non si marita, nulla sa della vita.


◆   Presto a letto e presto alzato, fa l'uomo sano, ricco e fortunato.


◆   L'uomo fu creato per lavorare come l'uccello per volare.


◆   Se vuoi diventare povero presto, metti uomini a lavorare e non li controllare.


◆   Chi lavora mangia e chi non lavora mangia e beve.


◆   Chi ara terra bagnata, per tre anni l’ha dissipata.


◆   Quando si zappa e quando si pota fuori i parenti e i nipoti.


◆   ?Fai l’arte che sai fare se vuoi ben camminare.


◆   ?Chi mette mano a cento mestieri, avrà fame oggi e ieri.


◆   Quando ti viene voglia di lavorare, siediti e aspetta che ti passi.


◆   L'avvocato spoglia i vivi come il becchino spoglia i morti.


◆   Il lavoro ben iniziato è mezzo terminato.


- Telaio/cornice by: R-Oksana
I testi sono di proprietà dei rispettivi autori che ringrazio per l'opportunità che mi danno far conoscere gratuitamente a studenti ed agli utenti del web i loro testi per solo finalità illustrative didattiche.
Se vuoi lascia un commento nella Cbox, oppuse se preferisci un messaggio privato e-mail
Grazie della visita... ^_^
www.moments.altervista.org
grey line
✉  E-mail
❖  Banner
❤  Amici
©  Credits
☺  C-Box
☆  Awards
Torna ai contenuti