Proverbi Liguri - Moments

moments
Vai ai contenuti
Proverbi Liguri
grey line




Vai al menù
per vedere
gli altri
proverbi
^-^


Buona lettura... ♥
Il proverbio viene definito spesso come la saggezza dei vecchi ed è senz’altro una saggezza che merita di essere tramandata ai giovani. A chi non è capitato di citarne qualcuno a conclusione di un discorso tanto per sottolineare quello che si è appena detto?
Molti proverbi sono andati persi nel tempo e qui voglio continuare a tenerli in vita.
~ MODI di DIRE ~


  ✔   Mangia a moddo tô e vesti a moddo di âtri.
         -(Mangia a modo tuo e vesti come fanno gli altri.)-


  ✔   Desândio, cicchetti e poca cûa, portan l'ommo a-a seportûa.
         -(Disordine, bevute e poca cura, portano l'uomo alla tomba.)-


  ✔   E moggê di mainæ no son ne vidue ne majæ.
         -(Le mogli dei marinai non sono ne vedove ne spose.)-


  ✔   Duî capitani, nave in ti schêuggi.
         -(Due capitani, nave sugli scogli.)-


  ✔   Palanche e baccae devan ese contae.
         -(Denari e bastonate devono essere contati.)-


  ✔   Chi va in letto sensa cenn-a, tûtta a nêutte se remenn-a.
         -(Chi va a letto senza cena, si agita tutta la notte.)-


  ✔   Marîo, malanni e guai, no mancan mai.
         -(Marito, malanni e guai non mancano mai.)-


  ✔   Chi fa de testa paga de borsa.
         -(Chi prima non pensa, paga di tasca sua.)-


  ✔   Chi perde a mattina', perde a giorna'.
         -(Chi perde la mattinata, perde la giornata.)-


  ✔   A son de preuve,s'arresta grie.
         -(A suon di prove, si resta incinta.)-


  ✔   A-a donna cujosa ghe bruxa a cassoula.
         -(Alla donna curiosa gli brucia la casseruola.)-


  ✔   O so o l'è o cappotto di povei, a lunn-a a l'è a lanterna di ricchi.
         -(Il sole è il cappotto dei poveri, la luna è la lanterna dei ricchi.)-


  ✔   A-e done, quande stan ben, ghe fa ma a testa.
         -(Ale donne, quando stanno bene, duole la testa.)-


  ✔   Quande e nuvie van au ma', piggia a barca e vanne a pesca'.
         -(Quando le nuvole van al mare, prendi la barca e va a pescare.)-


  ✔   A pugnatta aggueita a no bogge mai.
         -(La pentola troppo sorvegliata non bolle mai.)-


  ✔   A salute sensa dinae a l'è 'nameza maottia.
         -(La salute senza denari è una mezza malattia.)-


  ✔   A moe di belinoin a l'è de longo graia.
         -(La madre degli scemi, è sempre gravida.)-


  ✔   Dovve i Zeneixi vàn, 'n'atra Zena fan.
         -(Dove i Genovesi vanno, un'altra Genova fanno.)-


  ✔   All'artâ vêgia no se gh'aççende ciû candeje.
         -(L'altare vecchio non ha piu candele.)-


  ✔   L'ommo e o porco o se peisa quando l'è morto.
         -(L'uomo ed il porco si pesano quando sono morti.)-


  ✔   Desândio, cicchetti e poca cûa, portan l'ommo a-a seportûa.
         -(Disordine, bevute e poca cura, portano l'uomo alla tomba.)-


  ✔   Chi piggia moggê pe-i dinae o no se pente ciû chi di so pecchae.
         -(Chi piglia moglie per i soldi si pente più che per i suoi peccati.)-


  ✔   Chi aspeta l'aggiûtto di parenti o ghe n'ha scinn-a che no ghe cazze i denti.
         -(Chi aspetta aiuto dai parenti, aspetta fino a quando gli cascano i denti.)-


  ✔   E sêuxoe son comme e radicce, che un pô ciû e un pô meno, ma amae son tûtte.
         -(Le suocere sono come le radici: più o meno, son tutte amare.)-


  ✔   Baso de boca a cheu no tocca.
         -(Bacio di bocca il cuor non tocca.)-


  ✔   Chi va a-o pasto sensa invîo, l'è mâ visto e mâ servîo.
         -(Chi va a un pranzo senza invito, è mal visto e mal servito.)-


  ✔   L'amô do mainâ o dûa unn'ôa perché in tûtti i porti che o va o s'innamôa.
         -(L'amor del marinaio dura un'ora, perché in ogni porto si innamora.)-


  ✔   A donna che in te l'andâ a mescia l'anca, se no a l'è, poco ghe manca.
         -(La donna che camminando muove l'anca, se non lo è, poco ci manca.)-


  ✔   Chi sa fâ, sa comandâ.
         -(Chi sa fare, sa comandare.)-


  ✔   A-a seia lioìn, a-a mattin coggioìn.
         -(La sera leoni, la mattina coglioni.)-


  ✔   Chi avvanta e sò meie, vêu dî che son marçe.
         -(Chi vanta le sue mele, vuol dire che son marce.)-


  ✔   Tîa ciû unn-a fâdetta che duî pâ de bêu.
         -(Tira piu una sottana, che due paia di buoi.)-


  ✔   E donne dîxan a veitæ, ma a dîxan solo a-a meitæ.
         -(Le donne dicono la verità, ma la dicono solo metà.)-


  ✔   Va ciù un amigo che Áento parenti.
         -(Vale più un amico che cento parenti.)-


- Telaio/cornice by: R-Oksana
Se vuoi lascia un commento nella Cbox, oppuse se preferisci un messaggio privato e-mail
Grazie della visita... ^_^
I testi sono di proprietà dei rispettivi autori che ringrazio per l'opportunità che mi danno far conoscere gratuitamente a studenti ed agli utenti del web i loro testi per solo finalità illustrative didattiche.
www.moments.altervista.org
grey line
✉  E-mail
❖  Banner
❤  Amici
©  Credits
☺  C-Box
☆  Awards
Torna ai contenuti