Proverbi Laziali - Moments

moments
Vai ai contenuti
Grazie della visita ^-^
grey line
Buona lettura... ♥
Il proverbio viene definito spesso come la saggezza dei vecchi ed è senz’altro una saggezza che merita di essere tramandata ai giovani. A chi non è capitato di citarne qualcuno a conclusione di un discorso tanto per sottolineare quello che si è appena detto?
Molti proverbi sono andati persi nel tempo e qui voglio continuare a tenerli in vita.
~ MODI di DIRE ~


  ♦   La poca fatica è la salute de l'omo.
         -(La poca fatica è la salute dell'uomo.)-


  ♦   Chi ha soldi nun ha mai torto.
         -(Chi è ricco ha sempre ragione.)-


  ♦   Na donna struita, è peggio de na minestra salata.
         -(Una donna colta, è peggio di una minestra salata.)-


  ♦   Cani, principi e fiji de mignotte, nun chiùdeno mai porte.
         -(Cani, principi e figli di puttana, non chiudono mai le porte.)-


  ♦   Sinistra e destra è tutta 'na minestra.
         -(Sinistra e destra è tutta una minestra.)-


  ♦   Er minchione nun se conosce quanno nasce, se conosce quanno cresce.
         -(Lo stupido non si conosce quando nasce, ma quando cresce.)-


  ♦   La gola è un bucetto, ma c'entra la casa co tutto er tetto.
         -(La gola è un bucheto, ma c'entra la casa con tutto il tetto.)-


  ♦   Vale più un bicchiere de Frascati, che tutta l'acqua der Tevere.
         -(Vale più un bicchiere di Frascati, che tutta l'acqua del Tevere.)-


  ♦   Li parenti der Papa, deventeno presto cardinali.
         -(I parenti del Papa diventano presto cardinali.)-


  ♦   I diavoli che nun se troveno a l'inferno, sono a Roma.
         -(I diavoli che non si trovano all'inferno, sono a Roma.)-


  ♦   Er mejo posto è sempre quello der prete.
         -(Il posto migliore è sempre quello del prete.)-


  ♦   Roma è santa, ma er su popolo boja.
         -(Roma è santa, ma il popolo è boia.)-


  ♦   Nissuno po' morì come je pare.
         -(Nessuno può morire come gli pare...)-


  ♦   Li quattrini so' come la rena, na soffiata e voleno.
         -(I soldi sono come la sabbia: un colpo di vento e volano.)-


  ♦   Daje e daje pure li piccioni se fanno quaie.
         -(Prova e riprova anche i piccioni possono diventare quaglie.)-


  ♦   Se magna pè campà, nò pè crepà.
         -(Si mangia per vivere, non per morire.)-


  ♦   Er core nun se sbaja.
         -(Il cuore non si sbaglia.)-


  ♦   Chi vva ppe' frega' aresta fregato.
         -(Chi va per fregare resta fregato lui stesso.)-


  ♦   Le donne cianno er pianto 'n saccoccia.
         -(Le donne hanno le lacrime in tasca.)-


  ♦   Amico de tutti e de gnisuno è tutt'uno.
         -(Amico di tutti e di nessuno è la stessa cosa.)-


  ♦   Fidasse è bbene, nun fidasse è mmejo.
         -(Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio.)-


  ♦   Chi nun fa ppazzie in gioventù le fa in vecchiaja.
         -(Chi non fa pazzie in gioventù le fa in vecchiaia.)-


  ♦   Convince più 'na parola che un carico de bbastonate.
         -(Convince più una parola che un carico di bastonate.)-


  ♦   Chi ppiù strilla, cià ppiù raggione.
         -(Chi grida più forte, ha più ragione.)-


  ♦   Contro la forza raggion nun vale.
         -(Contro la forza non esiste ragione.)-


- Telaio/cornice by: R-Oksana




Vai al menù
per vedere
gli altri
proverbi
^-^


Se vuoi lascia un commento nella Cbox, oppuse se preferisci un messaggio privato e-mail
Grazie della visita... ^_^
I testi sono di proprietà dei rispettivi autori che ringrazio per l'opportunità che mi danno far conoscere gratuitamente a studenti ed agli utenti del web i loro testi per solo finalità illustrative didattiche.
www.moments.altervista.org
grey line
✉  E-mail
❖  Banner
❤  Amici
©  Credits
☺  C-Box
☆  Awards
Torna ai contenuti