Lisetta còr signorino - Moments

moments
Vai ai contenuti
Grazie della visita ^-^
grey line
Trilussa e le sue poesie...


Lisetta còr signorino

Su, me faccia stirà la biancheria,
dia confidenza a chi je pare e piace:
nun me faccia inquietà, me lassi in pace:
la pianti, signorino, vada via...

Che straccio de vassallo, mamma mia!
No, levi quela mano, me dispiace,
se no lo scotto, abbadi so capace...
Dio, che forza che cià! Gesummaria!

Un bacio?.. È matto! No, che chiamo gente:
me lo vò da' pe' forza o per amore!
Eh! je l'ha fatta! Quanto è propotente!

Però... te n'è costata de fatica!
Dimme la verità, co' le signore
'sta resistenza nu' la trovi mica!
 

Lisetta còr signorino... ^-^


"La poesia è fatta di parole che ardono, parole che possano trarre dal buio chi non vede...parole la cui luce, come un faro, guida il marinaio al porto fuori dalla tempesta; parole buone che danno conforto, asciugano il pianto, aiutano a vivere. La poesia può esprimere con dieci parole quello che nemmeno una vita ed un miliardo di parole riuscirebbero a spiegare..."


Se vuoi lascia un commento nella Cbox, oppuse se preferisci un messaggio privato e-mail
Grazie della visita... ^_^
I testi sono di proprietà dei rispettivi autori che ringrazio per l'opportunità che mi danno far conoscere gratuitamente a studenti ed agli utenti del web i loro testi per solo finalità illustrative didattiche.
www.moments.altervista.org
grey line
✉  E-mail
❖  Banner
❤  Amici
©  Credits
☺  C-Box
☆  Awards
Torna ai contenuti